Biografia – L’Emanuele del merletto

11057329_10204217583429081_5050117161609865195_nPuò un ragazzo essere un merlettaio? Bhè, io credo di esserne l’esempio vivente. Mi chiamo Emanuele Bonaglia, sono nato il 14/11/1992 a Sanremo e sono originario della cittadina di Arma di Taggia, anche se ho vissuto a Genova per studiare all’Università di lingue e letterature straniere; e dopo la mia laurea mi sono trasferito a Milano. Le mie attività creative devo dire che sono nate molti anni fa, quando ero molto piccolo, infatti già da subito ho imparato, l’uncinetto, la maglia e anche un po’ di ricamo, al quale mi ero davvero appassionato,ciononostante la mia vocazione è stata il Merletto a Fuselli, in particolare la tecnica di Cantù.

Molti mi chiedono: “Ma com’è nata questa passione?” , la mia risposta è sempre molto semplice, ovvero grazie ai lavori di mia Zia, che mi hanno ispirato già all’età di 11-12 anni a imparare quest’arte del filo, per citare le parole di una cara amica… Anche se mia zia non mi poté insegnare niente, non mi sono di certo perso d’animo e grazie a internet imparai i primi “rudimenti”, però è solo quando mi iscrissi al forum fioretombolo che migliorai in maniera davvero esponenziale la tecnica del merletto; difatti conobbi moltissime merlettaie che furono PREZIOSISSIME durante la mia formazione. Però colei che è stata la mia vera maestra anche se molte  volte a distanza è la mia cara amica Vanna. 

Grazie ad alcune riviste sono venuto in contatto con la nomenclatura classica del Pizzo di Cantù; allora ho cominciato a cercare su Internet con sempre più vigorosità tutte le varie documentazioni e spiegazioni della sua esecuzione, dato che ero deciso a volerlo imparare.

 

Benché iniziare fu davvero difficile, gli anni d’esperienza sono stati fondamentali per poter formare la mia mano e la mia tecnica come nessuna scuola poteva fare, in quanto noi stessi siamo la migliore scuola, e probabilmente penso che non esista un insegnante più duro di me, riguardo la mia stessa formazione e correzione dei lavori.

Guardandomi oggi mi sembra impossibile di aver costruito sia un blog (AnticoModerno), che è il mio vero gioiello, che un canale youtube (The LaceMaker Diary), che penso sia uno dei miei progetti meglio riusciti.

Piccolo Chiarimento: Con la definizione “Pizzo di Cantù“, si indica una tipologia, probabilmente una delle più raffinate, ben specifica di merletto a fuselli; al di sotto della quale sono presenti una miriade di punti derivati da intrecci di filo, che possono dare vita a dei capolavori di arte artigianale davvero meravigliosi.
Emanuele Bonaglia -AnticoModerno

34 Comments

  • Vilma
    13/04/2012 at 6:50 am

    Ciao Emanuele
    vai a curiosare sul nostro blog…. speriamo sia una piacevole sorpresa!!
    quelle che .. il tombolo

  • marinella tenerelli
    18/04/2012 at 2:29 pm

    ciao ema,ci siamo conosciuti in merletto tombolo come stai? sai perchè è stato chiuso ? hanno riaperto con un nuovo indirizzo?

    • daniela
      19/04/2012 at 7:01 pm

      ciao Marinella!!! purtroppo non ci sono nuove notizie sul fronte forum di Flower…siamo tutti in attesa….

      Daniela/Fenice

  • rosa garofalo
    21/04/2012 at 5:03 pm

    Anch’io amo molto il pizzo di cantù ma penso che il merletto di Gorizia sia più raffinato, anche se più difficile e complesso.

  • daniela
    24/04/2012 at 9:24 pm

    ciao Rosa, ci conosciamo già dall’epoca del forum di Flower, i tipi di merletto che hai citato sono molto diversi fra loro, ma ENTRAMBI sono molto raffinati…..non mi sbilancio su quale dei due sia più bello, perchè i gusti sono gusti, il fatto sta che sono realizzati a tombolo, con santa pazienza e tanto amore
    Daniela/Fenice

  • Foto del profilo di Bonaglia Emanuele
    Bonaglia Emanuele
    03/05/2012 at 6:09 pm

    Io penso che entrambi siano due merletti meravigliosi e non penso neanche che ce ne sia uno più difficile di un’altro.. ognuno di questi ha le proprie difficoltà che non sono mai insormontabili..
    I tipi di merletto sono tantissimi e penso che ognuno è libero di scegliere quello che gli piace di più, ma anche ,perchè no essere in grado di lavorarli entrambi..

  • clemy
    20/05/2012 at 3:20 pm

    ciao a tutti
    sono Clemy e vivo a Bari.
    Da qualche mese ho iniziato a lavorare al tombolo e vorrei sapere qualcosa in merito ai fuselli.
    Mi potete indicare con quale legno deve essere fatto un fusello buono e quanto può costare?
    a presto
    la mia e-mail: tammaclemy@libero.it

    • Foto del profilo di Bonaglia Emanuele
      Bonaglia Emanuele
      20/05/2012 at 4:32 pm

      ciao, i legni sicuramente più indicati per la fabbricazione dei fuselli sono il “carpino” e il “bosso”, che sono due essenze molto dure e adatte a questo tipo di tornitura; ma vengono usati anche altri tipi di legno come l’ulivo (che adoro!! soprattutto per le sue venature) e il faggio, e devo dire che vengono fuselli molto molto belli, lucidi e rumorosi…
      per quanto riguarda la forma ne esistono di diversi tipi .. io uso il tipo canturino..
      il costo più basso dei fuselli in carpino è 1.90 € la coppia
      mentre il bosso si aggira sui 3,30 € la coppia
      mentre l’ulivo sui 2.85 € la coppia
      ti sto parlando di prezzi di una merceria specifica in un paese vicino Cantù, di nome Cucciago.

  • Cristina
    09/07/2012 at 3:40 pm

    Ciao Emanuele 🙂 sono capitata per caso sul tuo sito e sono rimasta affascinata! Sei davvero bravo e si vede la grande passione che metti nel tuo lavoro. Ho recentemente fondato un’Associazione che si occupa proprio della salvaguardia e della divulgazione delle Arti Manuali di ricamo, cucito, merletto etc. con un particolare occhio proprio ai giovani e mi piacerebbe poter condividere la tua esperienza.
    Sarei felice se tu mi contattassi all’indirizzo email che ho lasciato, il sito non è ancora attivo ma lo sarà a breve.
    Ancora complimenti, spero di leggerti presto 🙂

  • Sara Nardone
    22/08/2012 at 4:56 pm

    Ciao Emanuele, mi chiamo Sara, la tua storia mi ha incuriosito perché è molto raro trovare un ragazzo a cui piaccia il tombolo…anche a me piace molto farlo, ho cominciato a 6 anni (oggi ne ho 27) e la passione non mi è mai svanita..infatti oggi mi ritrovo ad avere una piccola collezione personale, comunque ti auguro di continuare e di non abbandonare mai questa forma di arte.

  • tiziana rossi
    06/10/2012 at 2:44 pm

    Ciao Emanuele, sono capitata per caso sul tuo blog e ne sono felice. Trovare un ragazzo appassionato di merletto a fuselli è raro ma meno improbabile di quanto si pensi. Io lavoro il tombolo aquilano con un occhio a tutte le altre tecniche a fuselli, le amo moltissimo. Non ho una lunga esperienza, sono circa 3 anni che lavoro. Mi è capitato di partecipare ad alcune fiere con il mio tombolo per le dimostrazioni, sono rimasta stupita di quanto i bambini tra gli 8 e i 12 anni fossero affascinati dalla lavorazione a fuselli, molto di più rispetto alle bambine, e mi è capitato anche di fare un piccolo corso per un ciondolo ad un ragazzo di circa 35 anni che si è entusiasmato. Desidero farti i miei complimenti per la tua attività e iscrivermi al tuo blog sperando in uno scambio “culturale”. Complimenti ancora e a presto.

  • stefania
    01/12/2012 at 6:23 pm

    Sei bravissima! io sono una dilettante e riesco ad eseguire lavori piuttosto semplici. Vorrei sapere dove posso trovare le istruzioni per eseguire la rosa canturina, ho un disegno su un vecchio numero di Rakam ma non sò come si esegue quel motivo che è in tutti i 4 angoli del centro. Ti sarei veramente grata.
    Ho trovato su youtube il filmato del punto mimosa ma niente su quella rosa.

    • Foto del profilo di Bonaglia Emanuele
      Bonaglia Emanuele
      08/12/2012 at 4:15 pm

      ciao,
      l’importante è avere la voglia e la volontà di lavorare e di imparare..
      i filmati su youtube di cui parli sono molto validi!!

  • sabrina
    05/12/2012 at 4:33 pm

    Salve mi chiamo Sabrina e sono una a cui piace molto lavorare a fuselli; volevo complimentarmi con te per i tuoi lavori, molto ben fatti e curati, per non dire meravigliosi. Di nuovo complimenti e buon lavoro

  • stefano
    21/12/2012 at 7:49 pm

    Ciao,
    prima di tutto volevo farti i complimenti per tutti i tuoi mervigliosi lavori,sei bravissimo!
    Poi vorrei chiederti se potevi spiegarmi come eseguire le margherite, perchè su internet ho trovato le spiegazioni di tutti fiori, del punto venezia, ornato e rosaline, ma non delle mergherite e speravo potessi darmi alcuni consigli su come realizzarle.
    Auguri e ancora complimenti!

  • stefano
    22/12/2012 at 9:36 pm

    Ciao,
    grazie per le tue istruzioni, sono chiarissime!
    Avevo già provato senza spiegazioni ma sbagliavo tutto perchè non aggiungevo nè toglievo coppie e le margherite venivano male.
    E’ molto bello sapere di altri ragazzi che fanno il tombolo, anche io ho iniziato quando avevo 12 anni, quasi quattro anni fa ( ora ne ho 15 e mezzo ),e,a parte i punti base, per il resto ho imparato da autodidatta con spiegazioni trovate soprattutto su internet.
    Grazie per la disponibilità, se avrò altri dubbi chiederò sicuramente a te!
    Ciao e a presto!

  • Gabriella
    26/12/2012 at 9:41 am

    Ciao Emanuele, complimenti per questo blog! Vedo che si possono chiedere consigli e chiarimenti sulla esecuzione dei vari punti. Perciò ti chiedo una cosa semplicissima: potresti inviarmi la spiegazione di come fai il punto mimosa? Sul video che si trova in internet viene eseguito in modo differente da come lo faccio io e dunque ho il dubbio di sbagliare, anche perchè non lo eseguo da tempo. Grazie e di nuovo complimenti per il blog e sopratutto per i tuoi bellissimi lavori!!

  • felicia
    12/01/2013 at 6:59 pm

    Sei bravissimo!!! anch’io ho cominciato a lavorare a tombolo e mi sono appassionata davvero a quest’arte rarissima. ho difficoltà a trovare i disegni su cui lavorare. se tu mi potessi indicare come fare per procurarmeli, te ne sarei davvero grata.

  • Katalin Lesznyák
    24/04/2013 at 3:16 pm

    Ciao Emanuele,
    sono Katalin, una ragazza ungherese, non cosí giovane come te 🙂
    Vivo da 2 anni in Italia e ho cominciato appena a studiare fare il pizzo di Cantú.
    Anch’io sto soffrendo per il punto margherita, o punto fiore…. Faccio e disfaccio, ma va male…..

    Puoi scrivermi, per favore, la spiegazione di punto magherita, o mandrami, dove si trovano i siti che spiegano bene come si fa quel tipo di lavoro.

    Scusa se non scrivo benissimo in italino… ma spero di capirci.

    COMPLIMENTI per il tuo blog e per i tuo lavori. (Il tuo era il primo sito che ho trovato in italiano…)
    Anch’io vorrei lavorare cosí….

    Aspetto alla tua risposta.

    A presto!

  • Katalin Lesznyák
    24/04/2013 at 3:35 pm

    scusa, sono troppo agitata…. naturalmente la mia e-mail comincia con “l” minuscola…

  • carmela
    25/05/2013 at 11:43 am

    ma non ho parole ….sei un fenomeno!!!!!!!!!!
    io sto iniziando adesso pertanto chiedo aiuto….come si fa il punto venezia ?
    so fare solo il punto tela , il piede e le barrette ma non dispero perche’ e’ una cosa che mi piace tanto.
    aspetto tue notizie
    grazie mille in anticipo
    ciao
    carmela

  • silvia p
    07/11/2013 at 12:11 pm

    Buongiorno!
    Mi chiamo Silvia ho 30 anni e vivo a Milano…
    Sono molto affascinata dal mondo del ricamo e in particolare del tombolo… Qualcuno saprebbe consigliarmi un corso?
    Avevo pensato di iniziare anche autonomamente ma credo che nell’artigianato ci sia una componente manuale ma anche personale!
    Ci sono corsi del comune a Cantù?
    Vi ringrazio per l’aiuto!!
    Silvia

  • Cosetta
    02/12/2013 at 4:13 pm

    Ciao a tutte le appassionate di Tombolo.
    Ho 50 anni ed ho imparato a ricamare a tombolo alle elementari, quando d’Estate si andava ancora dalle suore, bei tempi e un po’ di malinconia, ma io e le mie sorelle abbiamo continuato in casa, momento di ritrovo e di confidenze, a volte anche di preghiere.
    Ancora oggi lo pratico davanti al televisore alla sera prima di coricarmi, mentre con mia figlia mi guardo un film, un modo gratificante di passare il tempo e poi… ti ritrovi sempre un risultato e tanta soddisfazione.
    Ciao a tutte.
    Cosetta

  • Monica Ferrazzi
    04/02/2014 at 4:20 pm

    Ciao Ema, complimenti per i tuoi lavori. Una volta mi hai insegnato a fare la bandierina a punto Venezia. Oggi ti chiedo un altro favorone…mi spiegheresti come si fa il fondo a punto Derna? La mia maestra non lo conosce e propone delle alternative che non mi convincono…mi potresti aiutare, per favore? Ti ringrazio in anticipo.
    Ciao
    Monica

  • vilma
    17/02/2014 at 6:11 pm

    Ciao Emanuele ti ricordi di me? ci siamo visti ad Inzago, dove sarei dovuta venire con le mie colleghe,ma cè stato un imprevisto e loro non sono venute. “Complimentissimi”anche se non si dice, ma sei veramente bravo ho visto il tuo sito e i relativi lavori. uno spettacolo. un bacio vilma

  • rosy
    07/03/2014 at 9:17 am

    complimenti emanuele sei bravissimo come fare per chiederti qualcosa ti lascio la mia posta ciao

  • Riccardo
    06/08/2014 at 12:54 pm

    Ciao a tutti, sono Riccardo, da qualche anno sto portando avanti un progetto di artigianato made in italy e mi servirebbe qualche ragazza/o abile nella lavorazione a tombolo per la creazione di una nuova linea di gioielli.
    Fatemi sapere

  • Foto del profilo di iv1968
    iv1968
    30/05/2016 at 1:12 pm

    Ciao Emanuele, sei davvero bravo! E soprattutto sei una rarità. Io non so lavorare al tombolo ma mia mamma sì. Le invierò il link al tuo blog perchè anche se ha 75 anni, se la cava con computer e smartphone! Mia sorella Alessandra ed io abbiamo pubblicato sul nostro blog qualche foto dei suoi lavori in occasione della festa della mamma. Ciao, Ivana

    • Foto del profilo di AnticoModerno
      AnticoModerno
      31/05/2016 at 5:06 am

      Ciao!!! Grazie infinite!!!! Questo tuo commento mi ha reso tanto felice, sarei onorato che la tua mamma potesse dare uno sguardo al mio sito e al mio canale!! Grazie infinite!!! andrò sicuramente a guardare il vostro blog. Se non riesco a trovarlo, vi contatto. 😉

  • Foto del profilo di Alfredo
    Alfredo
    31/10/2016 at 3:20 pm

    Hola Emmanuel! es un gusto para mí poder encontrarme con hombres que tambien valoren las labores manuales de tejido, yo soy de México, y me he encontrado con tu bloog, me gustaria compartir lo que se, estoy por empezar a desarrollar el encaje de bolilos, y vas a ser una referencia en mi aprendizaje de esta tecnica, ya domino el filet lace, el frivolité, el deshilado, el bordado en tul, el encaje de aguja, el bordado de litografía y algunas cosas mas, me gustaria compartir mis trabajos contigo y poder aprender de tu experiencia como encajero, gracias, saludos.

  • Foto del profilo di Estelle87
    Estelle87
    29/11/2016 at 6:25 am

    Hello Emmanuel, thanks for your YouTube Chanel. I’m french lacemaker 10 years practice torchon and Cluny. It’s too much for me. When i see your video, i decided to go away torchon, Cluny and i buy a tombolo and book for learning cantù lace.
    You are my “déclic”… Thank you!!!
    Sorry for my english.

    • Foto del profilo di AnticoModerno
      AnticoModerno
      04/12/2016 at 1:23 pm

      salut!!!!!!!! merci beaucoup, j’espère que tu pourra apprendre l’art de la dentelle italienne!!!! je ferai beaucoup des videos en plus

    Leave a Reply

    Vai alla barra degli strumenti