Merletto Video

Tombolo – Il Piede e la Mochetta / In dettaglio

Yeahh!!!! Oggi sono davvero stra felice, perchè come avrete appreso ieri, finalmente ho completato l’ultimo esame e mi posso finalmente LAUREARE!!!!!! Non vedo l’ora. Per adesso però volevo assolutamente condividere con voi questo video, che ho creato in particolar modo per i principianti, che stanno apprendendo la grande arte del merletto a Fuselli; dunque mi sembrava più che doveroso analizzare in dettaglio i due elementi forse più importanti e basilari: Il Piede e La Mochettina

Innanzitutto, partiamo dicendo che se si sanno eseguire queste due finizioni, si è già a buon punto nel capire e comprendere al meglio il merletto a fuselli, e quindi è d’obbligo impararle bene. Naturalmente da queste basi si sviluppano altre finizione più complesse che andrò a sviluppare mano a mano con altri lavori in altri video. Per esempio, se aggiungiamo una coppia, si può benissimo ottenere un doppio piede di confezione per cucire i merletti nella stoffa, oppure una doppia mochetta, estremamente classica ma altrettanto elegante come rifinitura.

Ho pensato inoltre di farvi anche vedere come passare da piede a mochetta in maniera estremamente semplice, di modo che possiate ottenere un’ottimo risultato nei vostri lavori, conoscendo anche qualche mia astuzia per migliorarlo. Come dico sempre io, c’è sempre da imparare e ci sono tantissimi modi diversi di eseguire una stessa cosa, però per quanto riguarda queste due basi, diciamo che il metodo che vi ho mostrato nel video, è il CLASSICO e TRADIZIONALE, come lo insegnano a Cantù.

Come ho detto anche nel video, bisogna fare particolare attenzione a non eseguire delle mochette lunghe, poichè si vedono i fili di trama e non bisogna nemmeno eseguire delle mochette microscopiche, altrimenti il lavoro diventa davvero troppo denso. Lo stesso vale per il Piede. Se non siete ancora membri del mio diario, ma vorreste esserlo, Iscrivetevi e non perdetevi l’appuntamento di ogni venerdì con il mio nuovo video. Inoltre non dimenticatevi di condividere il video e di seguirmi sui social nei link sottostanti.

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Vai alla barra degli strumenti